È vero, il portale è aperto: infatti stanno arrivando saccate di pirla

Saranno i tempi grami, che hanno spinto appassionati di esoterismo a riciclarsi tentando di trarre, pur di campare, un mestiere dai loro interessi hobbistici?
Non so, so però per certo che mai prima d’ora mi è accaduto di osservare una tale messe di scoppiati, imbonitori da strapazzo, guru del gnocco fritto che scrivono ignobili cazzate, oltretutto con un linguaggio privo del benché minimo rispetto per la grammatica e la sintassi.
Certo, dovrei lasciar perdere la spazzatura ma è più forte l’istinto di segnalare per solidarietà sociale… e questi tipi devono ringraziare che siamo su un social e non di persona, altrimenti una saccata di legnate (zen, è ovvio) non glie la leverebbe nessuno.FDA 2016.07.08 Astrale 001Questo qui ci racconta di come il viaggio astrale sia alla portata di chiunque grazie al Piano Astrale o Quinta Dimensione, dove “non esiste il peso né la distanza (usi esiste e poi indichi due cose. Plurale Ciccio, plurale: esistono. E poi né … né), alla quale appartiene il Corpo Astrale; un corpo esattamente uguale al fisico, energetico, che si muove a grande velocità come il pensiero, utile per investigare a tutto ciò che si vuole nell’Universo.” Da paura.
Stendo un velo im-pietoso sul fatto che, nella Quinta Dimensione, ci muoviamo, investighiamo, conosciamo gli Angeli, la Vergine e tutte le Gerarchie e, per non farla troppo lunga, passo direttamente alla formula magica che permetterebbe persino ai più scombinati di partire verso nuove avventure.
È un mantra, anzi come scrive il tipo un mantram: FARAON, da ripetere per tre o cinque volte (tre o cinque? Ciccio, certe cose non ammettono approssimazioni) pronunciandolo così: Faaaaaaaaaaaaaaaaaaaa Rrrrrrrrrrrraaaaaaaaaa Oooooooonnnnnnnnnn. Boh…
Ma considerando che più avanti nel suo articolo, che è pure la presentazione di un libro (ne sono certo: venderà più di Stephen King…) il tipo parla del regno dei morti, e visto che non scrive mantra bensì mantram a questo punto preferisco inventarmelo io un mantraM: 14, che è il tram che porta al cimitero maggiore, altrimenti noto come Musocco.
E lo pronuncerei così: Quuaaaaaaattttordiciiiiiiiiii Caiiiroooliiii Ceniiiisiiooooo Fireennnnzeeeee Cerrrrrtosssaaaaaa Musoccoooooooooooooooo Atanor!
No, niente: un Atanor detto col tono giusto ci sta, è come la foglia di menta nel mojito.
Concludo con una chicca: “Non deve darle paura, sorpresa o molta allegria (molta allegria? ammettilo: tu bevi…) quando si vedrà fluttuare nel corpo astrale: questo lo fanno tutti gli esseri umani e nulla gli è successo. Ciò che succede è che quando dormono escono incoscientemente e non fanno la cosa a volontà. Tutti noi abbiamo il nostro Spirito Divino, ciò che si chiama Padre.
Immediatamente quando ci si vede fluttuare nell’aria, può dire “Padre mio, portami alla Chiesa Gnostica” o ovunque voglia dirigersi o conoscere, e lui vi porterà immediatamente, tanto rapido come un raggio. Là ricevere l’insegnamento direttamente dalle Gerarchie.”
Ma, a parte il delirio, come cazzo scrivi?
Sappiate infine che il Venerabile Maestro Samael Aun Weor (pare si chiami così, e il libro Hercolubus o il Pianeta Rosso) “invocandolo, quando si sta realizzando la Pratica per lo Sdoppiamento Astrale Cosciente, Egli accoglie immediatamente la Chiamata e lo porterà coscientemente nel suo Corpo Astrale dove gli chieda umilmente che lo porti.”
Io mi immagino una roba del genere: “Moscova 40 Samael Aun Weor tre minuti premete il tasto 1 per confermare altrimenti rimanete in linea”
Avvertenze per l’uso: le invocazioni vanno fatte attraverso il Nostro Padre Interno o la nostra Madre Divina Kundalini o Shekináh, supplicando”gli” con molta FEDE, nel Nome del cristo, che supplichino a loro volta il V.M. Samael Aun Weor che ci Aiuti a salire coscientemente nel Corpo Astrale e che ci porti alla Chiesa Gnostica.
Ehm, guardi Venerabile Maestro Tassista: io veramente dovrei andare a Malpensa….
Però scusate, alla fine di tutto ho una domanda seria: perché dicono che l’eugenetica è una cosa kativa?

Alberto C. Steiner